0 voti
385 visite
da
Purtroppo non controllando quotidianamente la situazione del conto corrente mi è sfuggito un bonifico per acconto ricevuto da un cliente il 14 ottobre scorso. Secondo voi cosa dovrei fare? Posso emetterla adesso con la data del 14 ottobre? Il commercialista mi dice che dovrei pagare delle sanzioni con ravvedimento ma posso anche provare a datarla 12 giorni fa e indicare in fattura la data esatta del pagamento specificando che si trattava di acconto e la prestazione non era conclusa (ma a mio rischio e pericolo). Vorrei sapere se già capitato a qualcuno e cosa vi hanno consigliato di fare. Grazie

2 Risposte

0 voti
da
A me è successo ed il commercialista mi ha suggerito di emettere subito la fattura specificando la data esatta del pagamento e indicando che si trattava di un acconto e che la prestazione non era ancora conclusa.

Il ravvedimento, se non erro, deve essere presentato entro il termine di legge per la presentazione della dichiarazione. Se hai già presentato la dichiarazione non è possibile utilizzare il ravvedimento.
0 voti
da
L'emissione della fattura elettronica deve avvenire entro 12 giorni dalla data di effettuazione dell’operazione o dal pagamento dell’acconto. Se la fattura elettronica viene emessa o inviata in ritardo, sono previste sanzioni da un minimo del 90% a un massimo del 180% dell'Iva applicabile sull'importo non fatturato, con un minimo di 500 euro. La sanzione si riduce da 250 a 2.000 euro se la violazione non ha inciso sulla corretta liquidazione del tributo.

Per evitare o ridurre le sanzioni, è possibile ricorrere al ravvedimento operoso, che consente di pagare una sanzione minima se il ritardo è limitato e nel frattempo non sono scattati i controlli.
Benvenuto su dpForum, la nuova piazza di Diritto Pratico dove porre i tuoi quesiti e ricevere risposte da altri membri della community senza necessità di registrarsi o di dire chi sei!
🍪
dpForum utilizza esclusivamente cookies c.d. "tecnici" (indispensabili al funzionamento del sito) per i quali non è necessaria l'acquisizione del consenso al loro utilizzo. Tali cookies non hanno lo scopo di tracciare l'utente nelle sue azioni con finalità di profilazione, marketing o statistica. Per questa ragione non vedi fastidiosi POP-UP che ti richiedono di fornire il consenso al loro salvataggio!
giurisprudenza civile apps! avvocati fatturaPA-PRofessionisti fpa workbench note di udienza
...