0 voti
156 visite
da
Subentro ad un collega. Il cliente ha un titolo esecutivo a carico di due debitori. Il precedente difensore crede che il credito sia parziario, sicché attiva una esecuzione forzata a carico di uno dei due debitori per il 50% della somma. In realtà il credito e’ solidale quindi potrei chiedere l’intero al debitore più solvibile già sotto esecuzione. E’ legittimo che io proponga un intervento nella medesima procedura esecutiva che ho azionato con il medesimo titolo, figurando dunque sia come procedente ed intervenuto?

Il debitore a suo tempo ha chiesto la conversione, prossima a soddisfo. Se intervenissi ora, il mio intervento sarebbe legittimo? Il giudice-soddisfatta la conversione- estinguerebbe la procedura o che altro?

Sai rispondere? Dai il tuo contributo!

N.B.: non inserire informazioni personali o contenuti inappropriati che verrebbero prontamente rimossi.
Il nome che vuoi visualizzare (opzionale):
Il tuo indirizzo email sarà utilizzato esclusivamente per notificarti gli avvisi generati automaticamente dalla piattaforma. Non sarà condiviso con nessuno e men che mai ceduto a terzi!
Benvenuto su dpForum, la nuova piazza di Diritto Pratico dove porre i tuoi quesiti e ricevere risposte da altri membri della community in modo completamente anonimo, senza necessità di registrazione, senza banner pubblicitari! Fare rete si può ed aiuta a lavorare meglio!
🍪
dpForum utilizza esclusivamente cookies c.d. "tecnici" (indispensabili al funzionamento del sito) per i quali non è necessaria l'acquisizione del consenso al loro utilizzo. Tali cookies non hanno lo scopo di tracciare l'utente nelle sue azioni con finalità di profilazione, marketing o statistica. Per questa ragione non vedi fastidiosi POP-UP che ti richiedono di fornire il consenso al loro salvataggio!
giurisprudenza civile apps! avvocati fatturaPA-PRofessionisti fpa workbench note di udienza
...