+1 voto
da
ri-taggati da
Devo depositare un ricorso per ingiunzione fondato su fatture elettroniche. Non vorrei però depositare l'estratto autentico delle scritture contabili dato che con le fatture elettroniche la più recente giurisprudenza ritiene che non sia più necessario. Cosa dovrei allegare insieme al ricorso? E' sufficiente il PDF della fattura elettronica o devo depositare il file xml e con quali modalità dato che il giudice competente per valore è il giudice di pace?

4 Risposte

+1 voto
da
Selezionata da
 
Risposta migliore
La sola fattura elettronica non è sufficiente. E' necessario depositare anche la "ricevuta di consegna al destinatario/messa a disposizione" rilasciata dal Sistema di Interscambio e che attesta, appunto, come la fattura sia stata effettivamente "contabilizzata".

Si tratta di un file xml firmato digitalmente in XAdES. Non potendolo ancora depositare telematicamente puoi semplicemente allegare una sua stampa al ricorso riservandoti la produzione su supporto informatico qualora il Giudice lo richieda.
da
modificato
grazie! ma il cliente dove trova questo file? Sul cassetto fiscale?
da
La trova sulla piattaforma "fatture e corrispettivi" dell'Agenzia delle Entrate. Altrimenti digli che chieda al suo intermediario (commercialista o comunque chi gli gestisce la fatturazione elettronica)
da
come faccio a sapere se il file inviatomi è quello giusto? come si riconosce?
da
Lo capisci dal nome del file. Se è una ricevuta di consegna deve avere nel nome la stringa "_RC_"; se è una "mancata consegna/messa a disposizione" deve avere "_MC_". Ad esempio "IT01234567890_RC_002.xml" è una ricevuta di consegna al destinatario
0 voti
da

Per verificare che il file xml sia effettivamente una ricevuta di consegna al destinatario, oltre che desumerlo dal nome del file, puoi farlo verificare ad fpa.dirittopratico.it:

0 voti
da
Da noi è sufficiente stampa delle fatture in formato xml e quella di cortesia in pdf.
0 voti
da

Per il Tribunale di Vicenza dovrebbe ritenersi l'implicita l'abrogazione delle originarie previsioni dell'art. 634cpc in punto di dover integrare le fatture con l'estratto delle scritture (Sentenza 1101/2022):

... l'art. 1, comma 3 ter, del D.Lgs. n. 127/2015 prevede per i soggetti obbligati ad emettere in via esclusiva tale tipologia di fatture mediante il Sistema di Interscambio (SDI) l'esonero dall'obbligo di annotazione nei registri di cui agli artt. 24/25 DPR n. 633/1972. Riepilogando, essendo per tali soggetti venuto meno l'obbligo di tenere i predetti registri, sarebbe illogico, come affermato per esempio in alcuni provvedimenti di merito (per es., del Tribunale di Verona), per la contraddizione che non lo consente (inferisce questo giudice), che un'impresa debba tenere delle scritture contabili che non ha l'obbligo di utilizzare. Si reputa pertanto ragionevole, per tale tipologia di fatture, un'abrogazione implicita delle testuali, originarie previsioni dell'art. 634 c.p.c. in punto onere di integrare la fatture dagli estratti autentici delle scritture contabili (bollate e vidimate nelle forme di legge e regolarmente tenute), ai fini della prova per l'ottenimento di un decreto ingiuntivo. ...

Benvenuto su dpForum, la nuova piazza di Diritto Pratico - online dal novembre 2022 - dove porre i tuoi quesiti e ricevere risposte da altri membri della community!
🍪
dpForum utilizza esclusivamente cookies c.d. "tecnici" (indispensabili al funzionamento del sito) per i quali non è necessaria l'acquisizione del consenso al loro utilizzo. Tali cookies non hanno lo scopo di tracciare l'utente nelle sue azioni con finalità di profilazione, marketing o statistica. Per questa ragione non vedi fastidiosi POP-UP che ti richiedono di fornire il consenso al loro salvataggio!
giurisprudenza civile apps! avvocati fatturaPA-PRofessionisti fpa workbench note di udienza

46 domande

59 risposte

36 commenti

5 utenti

...