Directory dei Professionisti Italiani sul Web
diritto pratico
feed-image Il Blog "aperto" scritto dai suoi lettori...

Agenzia delle Entrate: Risoluzione n 61 del 25 luglio 2016

Pubblicato Lunedì, 25 Luglio 2016 da Diritto Pratico    Categoria: News    Visite: 117
Voti ricevuti:  / 0

Consulenza giuridica - n. 954-52/2015 - Uffici dell'Amministrazione finanziaria - Direzione Regionale della Toscana

Fonte: Agenzia delle Entrate: Risoluzione n 61 del 25 luglio 2016

Leggi tutto e commenta...

Agenzia delle Entrate: Risoluzione n 55 del 19 luglio 2016

Pubblicato Martedì, 19 Luglio 2016 da Diritto Pratico    Categoria: News    Visite: 177
Voti ricevuti:  / 0

Interpello - Articolo 11, comma 1, lett.a), legge 27 luglio 2000, n.212. Credito di imposta per attività di ricerca e sviluppo. Articolo 3 del decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145, convertito con modificazioni dalla legge 21 febbraio 2014, n. 9, come modificato dal comma 35 dell’articolo 1 della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge di Stabilità2015)

Fonte: Agenzia delle Entrate: Risoluzione n 55 del 19 luglio 2016

Leggi tutto e commenta...

Agenzia delle Entrate: Provvedimento 15072016 adempimento spontaneo

Pubblicato Venerdì, 15 Luglio 2016 da Diritto Pratico    Categoria: News    Visite: 128
Voti ricevuti:  / 0

Attuazione dell’articolo 1, commi da 634 a 636, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 – Comunicazione per la promozione dell’adempimento spontaneo nei confronti dei soggetti destinatari di un processo verbale di constatazione contenente rilievi fiscali

Fonte: Agenzia delle Entrate: Provvedimento 15072016 adempimento spontaneo

Leggi tutto e commenta...

PCT Orlando a Presidenti Corte Appello ottenuti risultati importanti

Pubblicato Mercoledì, 13 Luglio 2016 da Diritto Pratico    Categoria: News    Visite: 111
Voti ricevuti:  / 0

13 luglio 2016

“I risultati iniziano ad essere quantitativamente importanti: un deposito di oltre 4 milioni di atti nativi digitali e l’accelerazione di alcuni segmenti del processo, con particolare riferimento all’ambito relativo ai decreti ingiuntivi”. Così il Ministro Andrea Orlando ha avviato oggi l’incontro con i presidenti delle Corti d’Appello che si è tenuto presso la Sala Falcone del dicastero di Via Arenula, per fare il punto sullo stato dell’arte del processo civile telematico. Il guardasigilli, nel rappresentare le criticità e le disfunzioni che devono ancora trovare una soluzione, ha fatto il punto sulle risorse economiche a disposizione che hanno visto il raddoppio dello stanziamento, passando dai 70 milioni dell’anno precedente ai 140 di quello in corso. Per la prima volta, inoltre, si affiancano a queste risorse, quelle derivanti dai fondi europei: “Saremo chiamati a gestire circa 100 milioni di euro derivanti dal PON Governance. Sarà dunque l’occasione per una ricognizione dei problemi ma anche per una riflessione sulle prospettive e le strategie” ha comunicato Orlando. I presidenti delle Corti d’Appello, hanno rappresentato lo stato di ciascun distretto, dalla necessità di rinvigorire le piante organiche del personale amministrativo a quella di adeguare le infrastrutture, dall’esigenza di corsi di formazione a quella di assistenza tecnica adeguata. Il Ministro Orlando, in punto di piante organiche, ha voluto rassicurare i rappresentanti delle Corti d’Appello, comunicando che: “Proprio ieri è stato approvato un emendamento che prevede la possibilità di bandire un concorso per l’assunzione di 1000 unità di personale di cancelleria”.

Leggi l'articolo originale PCT Orlando a Presidenti Corte Appello ottenuti risultati importanti

Leggi tutto e commenta...

Dispositivi di protezione individuale: in quali aziende sono un must have?

Pubblicato Sabato, 09 Luglio 2016 da Alessandra    Categoria: News    Visite: 202
Voti ricevuti:  / 1

I Dispositivi di protezione individuale sono previsti dalle norme, quindi sono obbligatori in alcune aziende. Si tratta di oggetti ed indumenti creati appositamente per proteggere i lavoratori dai rischi che possono incorrere in fabbrica o in qualsiasi ambito lavorativo.

Tali equipaggiamenti devono essere idonei a fronteggiare i pericoli, prevenendoli; essere ergonomici e non intaccare la salute dell'operatore.

Ci sono tre categorie a definizione delle attrezzature.

1. Semplice: dispositivi per salvaguardare i dipendenti da danni di lieve entità. Sono normalmente abiti caratterizzati da loghi aziendali come divise, oppure camici che semplicemente coprono i vestiti personali. A certificare l'efficacia ci pensa il produttore.

2. Generica: si tratta di giacconi con catarinfrangente, guanti, occhiali e simili. Sono indumenti ed attrezzature utilizzati comunemente anche in occasioni non lavorative, come la pratica di hobby o lavori casalinghi. La certificazione avviene da organismi autorizzati.

3. Specifica: dispositivi di protezione da alto rischio che può causare lesioni permanenti o morte. Tra questi ci sono le maschere per salvaguardare le vie respiratorie dall'inalazione di sostanze chimiche. La certificazione dei prodotti avviene da appositi organismi debitamente autorizzati.

Leggi tutto e commenta...

Dispositivi di protezione individuale: in quali aziende sono un must have? - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Sostieni SLpct!

un piccolo contributo per un grande redattore

Quanto vuoi donare?

Al processo amministrativo telematico mancano ancora: 158 giorni

Ultimi articoli creati dagli utenti:

I 5 articoli più letti:

Argomenti caldi sul Forum...