Directory dei Professionisti Italiani sul Web
diritto pratico

Processo Civile Telematico il punto che si può fare e cosa resta

Pubblicato Venerdì, 26 Gennaio 2018 da Diritto Pratico    Categoria: Processo telematico    Visite: 31
Voti ricevuti:  / 0
Poco interessante Molto interessante  

Il Processo Civile Telematico ha scelto una obbligatorietà graduale, ma ancora incompleta. Mancano all’appello non solo gli atti introduttivi, ma anche il deposito telematico nei procedimenti presso i Giudici di Pace, la Corte di Cassazione, alcuni Tribunali con competenze speciali per i quali a breve si attendono sviluppi

Questo articolo fa parte della raccolta “Processo Telematico. Facciamo il punto. I cinque processi telematici a confronto”

Dopo sperimentazioni, entrate in vigore differite, provvedimenti autorizzativi solo per alcuni Tribunali, il Processo Civile Telematico è diventato obbligatorio nei confronti di tutti i procedimenti per decreto ingiuntivo e per i nuovi procedimenti instaurati in primo grado presso i Tribunali e per le parti già costituite il 30 giugno 2014.

Continua a leggere sul sito del CSPT Processo Civile Telematico il punto che si può fare e cosa resta


Discuti questo articolo

Vuoi ricevere un avviso quando qualcuno replicherà al tuo post?
In tal caso registrati altrimenti torna periodicamente su questa pagina!


Sostieni SLpct!

un piccolo contributo per un grande redattore

Quanto vuoi donare?

All'applicazione del Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali mancano ancora: 3 giorni

Ultimi articoli creati dagli utenti:

I 5 articoli più letti:

Argomenti caldi sul Forum...