Directory dei Professionisti Italiani sul Web
diritto pratico
feed-image Il Blog "aperto" scritto dai suoi lettori...

IL RUOLO DELL'AVVOCATO TRA ANTICO E MODERNO

Pubblicato Lunedì, 08 Aprile 2019 da CARLO ALVANO    Categoria: Professione avvocato    Visite: 1366
Voti ricevuti:  / 2

Nel 2002 per affrontare le emergenze cardiache realizzai per conto dei Lions Napoli Capodimonte un progetto denominato “Aiutami a vivere” che sostanzialmente prevedeva l’emanazione di una legge che imponesse a tutte le attività pubbliche e private di integrare i presidi di servizi di emergenza sanitaria, già previsti dal Capo III del D.p.R. 303/56 (igiene del lavoro), semplicemente aggiungendo un defibrillatore cardiaco semiautomatico.
Tanto perché ho sempre inteso che il ruolo dell’avvocato in epoca moderna, non si dovrebbe distaccare tanto da quello che era durante l’impero romano. Prima di tutto un giureconsulto un esperto del diritto che veniva consultato anche pubblicamente, un giurista da cui si recavano le parti per ottenere una risposta secondo il noto brocardo “Da mihi factum dabo tibi ius” e per questo godevano dello “Ius Publice Respondendi”, cioè le soluzioni da loro date ai quesiti che venivano proposti erano considerate fonte di diritto .
Questo ruolo è fortemente tenuto in considerazione in ambiente di “common law”. Sono stato al tavolo dei più grandi studi legali del mondo e quando loro mi chiedevano cosa facessi in Italia. Mi limitavo a rispondere “sono discendente di Cicerone” suscitando ammirazione e rispetto. Ero rimasto molto colpito dalla statua di Cicerone in formato ciclopico posta all’ingresso di una delle più importanti associazioni legali di New York.

Leggi tutto e commenta...

IL RUOLO DELL'AVVOCATO TRA ANTICO E MODERNO - 4.5 out of 5 based on 2 votes

IL RISARCIMENTO DEL TERZO TRASPORTATO NEL DIRITTO COMPARATO

Pubblicato Lunedì, 01 Aprile 2019 da CARLO ALVANO    Categoria: Osservatorio giurisprudenza penale    Visite: 1200
Voti ricevuti:  / 1

Chiamata a pronunciarsi sul risarcimento del terzo trasportato costituitosi parte civile, la Corte Suprema sez. IV pen. nel ribaltare i due precedenti gradi di giudizio, con la sentenza n. 1185 dell’11 gennaio 2019 ha espresso un importante principio di diritto che non ha altri precedenti.

Il terzo, che era già stato risarcito dall’assicurazione del vettore su cui viaggiava, ha reclamato il risarcimento ulteriore nei confronti degli effettivi responsabili del sinistro, nella misura giudizialmente accertata del dieci e del novanta per cento rispettivamente a carico dell’auto che lo trasportava e dell’auto che aveva causata la maggiore responsabilità. 

La Corte ha accolta l’impugnazione dando una lettura innovativa dell’art. 141 del dlgs. n. 209/2005, codice delle assicurazioni private, in relazione all’art. 606, comma 1 lett. b) il quale dispone che nell’applicazione della legge penale bisogna tener conto delle altre norme giuridiche. L’art. 141, meglio noto come risarcimento diretto, stabilisce la regola che il terzo trasportato è risarcito dall'impresa di assicurazione del veicolo sul quale era a bordo al momento del sinistro, «a prescindere dall'accertamento della responsabilità dei conducenti dei veicoli coinvolti nel sinistro, fermo il diritto al risarcimento dell'eventuale maggior danno nei confronti dell'impresa di assicurazione del responsabile civile».

Leggi tutto e commenta...

IL RISARCIMENTO DEL TERZO TRASPORTATO NEL DIRITTO COMPARATO - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Questionario di autovalutazione per l’adeguamento al GDPR

Pubblicato Mercoledì, 30 Gennaio 2019 da Amministratore    Categoria: Utilities e Software    Visite: 2335
Voti ricevuti:  / 2

Gli Avvocati Valentina Carollo e Elia Barbujani hanno realizzato e messo gratuitamente a disposizione degli Studi Professionali e delle PMI un utilissimo strumento grazie al quale, rispondendo a semplici domande in un percorso “guidato”, è possibile prendere coscienza delle criticità della propria organizzazione ed avviare così il percorso di adeguamento alla nuova normativa.

Il questionario, una volta completato, potrà essere utilizzato quale "Registro del Trattamento" in quanto, se compilato correttamente, contiene tutte le necessarie informazioni richieste per tale adempimento. La prima parte prende infatti a riferimento quanto richiesto dal Garante Italiano nelle "FAQ sul registro delle attività del Trattamento" del 8 ottobre 2018.

Continua su SLB consulting...

Questionario di autovalutazione per l’adeguamento al GDPR - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Online la versione 5.3 di FatturaPA-PRofessionisti

Pubblicato Domenica, 30 Dicembre 2018 da Diritto Pratico    Categoria: Utilities e Software    Visite: 5617
Voti ricevuti:  / 18

fpalogo

Online la versione 5.3 di FatturaPA-PRofessionisti, l’applicazione web gratuita per la fatturazione elettronica dei Professionisti.

Queste tutte le novità introdotte a partire dalla v5.0 dello scorso ottobre:

V5.0 - 28 ottobre 2018:

  • supporto alla fatturazione elettronica nei confronti dei privati;
  • nuove indicazioni operative per la conservazione;
  • implementazione di un feedback visivo per indicare la percentuale di completamento del modulo in relazione ai campi obbligatori;
  • con API-Key attiva, niente banner pubblicitari e apertura diretta del modulo fattura all'avvio della webapp;

V5.1 - 10 novembre 2018:

  • lettura dati destinatario da QR-Code tramite webcam o fotocamera smartphone;
  • recupero, fornendo la partita IVA, della denominazione e indirizzo destinatario tramite interrogazione servizio comunitario VIES;
  • ricalcolo "inverso" della fattura partendo dal totale;
  • nuovo layout grafico per la "versione PDF semplificata" della fattura;

V5.2 - 9 dicembre 2018:

  • reso più intuitivo l'inserimento di spese non imponibili;
  • gestione automatica delle spese generali anche su rigo separato;

V5.3 - 25 dicembre 2018:

  • arriva il WorkBench, uno strumento ipersemplificato per lavorare sui files fattura!

Leggi tutto e commenta...

Online la versione 5.3 di FatturaPA-PRofessionisti - 5.0 out of 5 based on 18 votes

Risolti rallentamenti servizi telematici

Pubblicato Venerdì, 07 Dicembre 2018 da Diritto Pratico    Categoria: News    Visite: 1469
Voti ricevuti:  / 0

07/12/18

Con riferimento alla news precedente, si comunica la risoluzione della problematica dei rallentamenti nella verifica della firma digitale apposta sui depositi telematici e la rielaborazione in corso dei depositi in errore.

Leggi l'articolo originale Risolti rallentamenti servizi telematici

Leggi tutto e commenta...


Sostieni SLpct!

un piccolo contributo per un grande redattore

Quanto vuoi donare?

Ultimi articoli creati dagli utenti:

I 5 articoli più letti:

Argomenti caldi sul Forum...