Directory dei Professionisti Italiani sul Web
diritto pratico

FatturaPA avvocati diventa FatturaPA professionisti

Pubblicato Sabato, 31 Gennaio 2015 da Claudio De Stasio    Categoria: Utilities e Software    Visite: 68513
Voti ricevuti:  / 93
Poco interessante Molto interessante  

Online, in concomitanza con il passaggio alla versione 1.1 del tracciato FatturaPA, la nuova applicazione gratuita per la fatturazione elettronica che, nell'occasione, cambia nome e diventa FatturaPA professionisti.

Originariamente pensata per rispondere in modo specifico alle esigenze dell'avvocato, la web-app raggiungibile all'indirizzo http://fpa.dirittopratico.it potrà oggi essere d'aiuto a tutti i professionisti che abbiano necessità di fatturare alla Pubblica Amministrazione: avvocati, commercialisti, ingegneri, architetti, medici, psicologi ma anche GOT, VPO, CTU ...

Cosa cambia?

Nuova interfaccia utente

Ulteriormente semplificata l'interfaccia utente: devi solo scegliere "cosa vuoi fare" selezionando la relativa opzione dal menu a scomparsa. Adesso, ad ogni trasmissione del modulo, vengono evidenziati i campi obbligatori non valorizzati e quelli contenenti errori formali con le indicazioni per correggerli. Possibile escludere il blocco <DatiPagamento> (ad esempio per fatture già pagate dall'amministrazione). fpaschermata

Nuove categorie professionali

E' ora possibile specificare la cassa previdenziale di appartenenza o escluderla completamente. Se la Tua cassa non figura fra quelle supportate, richiedine l'inclusione semplicemente intervenendo in commento a questo articolo.

Prestazioni multiple e quantità

Ci sono situazioni in cui si rende necessario, anche per i professionisti, indicare prestazioni multiple o specificare la "quantità" x "prezzo unitario" di una competenza. E' dunque possibile aggiungere e rimuovere dinamicamente linee di fattura o specificare la "quantità" indicandola nel campo "competenze" con il formato "quantità x prezzo" (es. "10x98.00").

Gestione degli allegati

La versione 1.x dell'applicazione consentiva di allegare alla fattura o alla nota di credito un solo documento; la funzione di "importazione" non teneva conto di eventuali documenti incorporati nel file .xml. Adesso è invece possibile allegare documenti multipli in fase di salvataggio e l'importazione di fatture o note di credito esistenti conserva gli allegati che è anche possibile "decodificare" e visualizzare (questa funzionalità potrebbe non essere disponibile con browser meno recenti).

Gestione dello Split Payment (art. 17-ter DPR 633/1972)

La legge di stabilità 2015 ha introdotto il meccanismo del c.d. "split payment". In parole semplici la PA paga al committente l'imponibile e versa l'IVA direttamente all'erario. Poco cambia nella redazione della fattura elettronica se non l'opportunità di indicare il riferimento normativo e di detrarre l'importo dell'imposta dal campo <ImportoPagamento>. L'applicazione, per completezza, supporta lo split payment anche se, è bene chiarirlo, detto meccanismo "pare" non essere applicabile ai professionisti. In attesa degli auspicabili chiarimenti "ufficiali", puoi seguire la discussione sul forum.

E per la conservazione?

Il recente DPCM 13 novembre 2014, pubblicato lo scorso 12 gennaio,  inserisce un altro fondamentale tassello nel mosaico della normativa tecnica che ruota attorno alla conservazione del documento informatico suggerendo come il versamento in un sistema di conservazione non sia più da ritenersi, probabilmente, l'unica strada percorribile al fine di garantire i requisiti di immodificabilità, integrità, autenticità e leggibilità della "nostra" fattura elettronica. Occorre tuttavia, a parere di chi scrive, un'armonizzazione alla nuova disciplina del "vecchio" DMEF 17 giugno 2014. Per capire esattamente cosa e come fare abbiamo ancora tempo fino al prossimo mese di dicembre e ciò in virtù dell'art. 3 comma 2 del DMEF citato.

Nel frattempo, invitandovi a leggere l'articolo del Collega Fabio Salomone, segnalo il servizio di conservazione "in house" offerto dal portale Sostituzioni Legali che, mediante una procedura veramente molto semplice, consente già oggi (seppure ancora in fase beta) di eseguire online il versamento del pacchetto contenente le fatture (e non solo!) da porre in conservazione e riottenere dal server un pacchetto di archiviazione completo di manuale e indice in standard SInCRO (da firmare e marcare temporalmente).

Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Santi #952
Avatar di Santi
Innanzitutto complimenti e grazie per il lavoro che state portando avanti.
Chiuso il 2014 ho 4 fatture generate con il vostro programma che devo conservare a norma di legge. Secondo il mio commercialista finchè il Ministero non chiarisce le modalità di conservazione delle fatture elettroniche è sufficiente registrarle sul computer ed avere un backup delle ricevute di consegna PEC relative ai vari invii. Seguendo i vari consigli trovati sul forum e in rete ho registrato su una cartella dropbox tutte le fatture e le pec (accettazione, consegna, consegna alla pa e accettazione) e fatto due backup su CDROM. Dovrei anche acquistare le marche temporali? E' sufficiente quello che ho fatto ai fini della conservazione in attesa dei chiarimenti ministeriali? Cercando su internet ho trovato questo articolo molto interessante ma che da una parte, se conferma quello che sostiene il mio commercialista, dall'altra non mi ha aiutato a fare chiarezza. Ecco il collegamento: www.softcombn.com/nfree/2015/01/fattura-...one-le-ultime-novit/
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Venera #953
Avatar di Venera
Riscontro un problema: in liquidazione il tribunale ha liquidato un forfait senza distinguere tra spese e competenze. Nel campo competenze metto dunque 0 (zero) e valorizzo solo il campo spese.
Prima del campo "competenze" c'è "descrizione della prestazione" e io inserisco "difesa di parte ammessa al g.p.". Quando vado a "genera fattura" mi da due messaggi di errore relativi proprio al campo delle competenze e della descrizione delle competenze (che prima era descrizione della prestazione)... Insomma un mare di confusione!
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Claudio #954
Avatar di Claudio
Nessuna confusione, semplicemente devi inserire nelle competenze quanto ti è stato complessivamente liquidato, e NON nelle spese imponibili! Ma su questo non è cambiato assolutamente nulla rispetto alla fatturazione cartacea tradizionale. Ne parlavo anche su questo topic.
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Lucia #955
Avatar di Lucia
Non riesco più a visualizzare le fatture con il foglio di stile, potete aiutarmi?
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Claudio #956
Avatar di Claudio
@Lucia: devi scaricare il foglio di stile 1.1, quello che hai utilizzato fino adesso non va bene per le fatture generate dalla scorsa domenica.

@Santi: quello che hai fatto è corretto ma non sufficiente (forse) ai fini della conservazione. E' verissimo, come diceva altro utente su altro topic, che firmare e marcare temporalmente ogni singola fattura garantisca, di fatto, il rispetto dei requisiti richiesti dall'art. 3 comma 1 lettera b del DMEF 17 giugno 2014. Il problema, tuttavia, è che lo stesso DMEF fa esplicito riferimento al "responsabile della conservazione", al "manuale di conservazione" (art. 2 comma 2), nonché al "pacchetto di archiviazione" (art. 3 comma 2) le cui definizioni sono contenute nell'allegato 1 del DPCM 3.12.2013 (e oggi anche del DPCM 13.11.2014).
Sarebbe sufficiente "aggiornare" il DMEF 17 giugno 2014 alla luce del DPCM 13.11.2014 che, all'art. 3, parla del "versamento in un sistema di conservazione" solo come uno dei modi possibili per la corretta conservazione del documento informatico. Per adesso possiamo solo attendere nella speranza che entro la fine dell'anno si smuova qualcosa o rivolgerci a servizi esterni per la gestione in outsourcing della conservazione (naturalmente a pagamento). Altra alternativa (che personalmente preferisco) avvalersi di un software/servizio per la sola generazione del pacchetto di archiviazione/distribuzione (come quello di Sostituzioni Legali che citavo) lasciando che l'utente rimanga il conservatore di se stesso.
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Anonimo #982
Avatar di Anonimo
Il software non mi elabora più le fatture mi dice SEMPRE come devo indicare il progressivo di invio e che deve essere sempre diverso
io scrivio FPA1...e mi rimanda sempre a quel messaggio. come fare?
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Claudio #983
Avatar di Claudio
Devi darmi qualche indicazione in più e indicare passo per passo cosa fai per riprodurre lo stesso problema partendo dal modulo vuoto.
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Anonimo #1016
Avatar di Anonimo
Ottimo lavoro, complimenti e soprattutto grazie!!!
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Anonimo #1027
Avatar di Anonimo
SALVE,
stamattina il sistema non mi fa generare il documento.
E' un problema temporaneo?
grazie mille.
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Claudio #1028
Avatar di Claudio
Appena provato, tutto regolare, non so cosa dirti :S
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Anonimo #1029
Avatar di Anonimo
grazie mille e buona giornata
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Vincenzo #1030
Avatar di Vincenzo
Salve a tutti.
In data 28/01/2015, ho trasmesso delle fatture al Tribunale di Catania.
orbene, in data ........... mi è pervenuto il seguente messaggio PEC: "Il processo di gestione del file XXXXXXXXXXXXXXX, con identificativo YYYYYYYYYY si ritiene concluso per decorrenza dei termini previsti per la notifica dell'esito da parte dell'amministrazione destinataria.In allegato la notifica di decorrenza termini".
Vorrei capire insieme a Voi come mi devo comportare:
1) devo rinviare le fatture;
2) devo, in ogni caso, aspettare;
Grazie per i chiarimenti che Vorrete darmi.
Vincenzo
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Vincenzo #1031
Avatar di Vincenzo
Scusate.
ho dimenticato di specificare che il messaggio PEC m'è arrivato il 12/02/2015 e che quando ho compilato la fattura, nel campo "DETTAGLIO PAGAMENTO" ho inserito: "Termini di pagamento (in giorni): 10".
Grazie
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Thor #1032
Avatar di Thor
Niente di necessariamente grave. L'ufficio pagatore non ha formalizzato accettazione o rifiuto entro i 15 giorni e sdi non ti invierà più nulla. Devi chiamare direttamente l'ufficio per sapere come è andata.
Inviato: 2 Anni 2 Mesi fa da Claudio #1033
Avatar di Claudio
Ha detto bene Thor, trovi tutto sulla guida wiki.
Inviato: 2 Anni 4 Giorni fa da dlaw #1237
Avatar di dlaw
salve e grazie per il servizio. non riesco a passare le verifiche. errore 00200. il file non è conforme al formato. che cosa sbaglio?
Inviato: 2 Anni 4 Giorni fa da Thor #1238
Avatar di Thor
oltre a segnalare l'errore 200 trovi una piccola i. Passandoci sopra con il mouse viene indicata riga e colonna dell'errore nel file xml. In questo modo puoi sapere esattamente cosa non va
Inviato: 2 Anni 4 Giorni fa da dlaw #1241
Avatar di dlaw
ops..grazie risolto
Inviato: 2 Anni 1 Giorno fa da matteo #1259
Avatar di matteo
sono diversi giorni che sto cercando un tool "umano" per poter generare la fattura PA... questo è l'unico accettabilmente comprensibile!
Manca però una cosa che credo sia indispensabile per me (e per molti altri colleghi ingegneri e architetti) ovvero la possibilità di inserire CIG e CUP...
potreste pensarci per favore?
grazie!
Inviato: 2 Anni 16 Ore fa da Claudio #1260
Avatar di Claudio
Grazie Matteo per la segnalazione.
Ne stiamo parlando anche qui. I campi richiesti vanno ad inserirsi in un blocco "chiamato" <DatiOrdineAcquisto> dove devono (possono) essere valorizzati anche altri campi. Vorrei limitarmi a quelli strettamente necessari (cfr. pag. 49 dei "Suggerimenti per la compilazione della fattura elettronica verso la PA 1.1").
Ti chiedo pertanto, in base alle tue specifiche esigenze (e dei tuoi colleghi) se sia sufficiente specificare il "numero dell'ordine di acquisto" (così chiamato nello schema, campo obbligatorio <IdDocumento>), il CUP (campo <CodiceCUP>) e il CIG (campo <CodiceCIG>). Fra gli altri campi opzionali vi sarebbe la data "dell'ordine di acquisto" (<Data>) e altri da valorizzare in caso una stessa fattura si riferisca a più rapporti (in quest'ultima ipotesi l'aggiornamento dell'app richiederebbe più tempo).
Se mi dai qualche indicazione in giornata potrei mettere online la nuova versione.
Inviato: 2 Anni 14 Ore fa da matteo #1261
Avatar di matteo
al momento sono nella fase di chi cerca di capire, però mi sembra che nella maggior parte dei casi sia sufficiente inserire una sola "riga" nella quale compaiano i campi che segnali tu (riferimentonumerolinea-iddocumento-data-cup-cig).

Altra osservazione: ma il regime iva dei professionisti non sarebbe il "RF16-iva per cassa PA art 6 c5 DPR 633-72" ? sbaglio io?

grazie
Inviato: 2 Anni 7 Ore fa da Claudio #1263
Avatar di Claudio
Online la v2.9 con la possibilità di specificare i codici CUP e CIG.
Ti prego fare qualche simulazione e suggerire eventuali migliorie.
Inviato: 1 Anno 11 Mesi fa da Barbara #1268
Avatar di Barbara
Complimenti e grazie per questo vostro servizio che sto divulgando tra i colleghi.
Ho però un problema: devo emettere fatture con l'IVA al 10%.
Il mio caso rientra nel dpr 633/72 (per gli spettacoli) ma l'opzione nella vostra applicazione non non c'è (l'art. 10 si riferisce alle prestazioni socio-sanitarie senza IVA). Cosa devo fare?
Grazie!
Inviato: 1 Anno 11 Mesi fa da Crizia #1269
Inviato: 1 Anno 11 Mesi fa da Antonio Gabriele #1304
Avatar di Antonio Gabriele
Saluti, io vi consiglio di dare uno sguardo su www.fatturapa.com . Dare uno sguardo ai tutorial e al sito non vi costa nulla. Il supporto tecnico è garantito dall'Azienda Calio Informatica che opera da 40 anni a supporto degli studi professionali, dei commercialisti e dei consulenti del lavoro telefonicamente e per email.

Discuti questo articolo

Vuoi ricevere un avviso quando qualcuno replicherà al tuo post?
In tal caso registrati altrimenti torna periodicamente su questa pagina!

FatturaPA avvocati diventa FatturaPA professionisti - 4.9 out of 5 based on 93 votes

Sostieni SLpct!

un piccolo contributo per un grande redattore

Quanto vuoi donare?

Al processo amministrativo telematico mancano ancora:

Ultimi articoli creati dagli utenti:

I 5 articoli più letti:

Argomenti caldi sul Forum...